Orto condiviso

Prato Orto GiardinoCondivisione e buone pratiche per trascorrere il tempo insieme e in maniera piacevole. Si riassume in questa frase buona parte, benché non tutta, del significato dell’orto condiviso di Riparbella. Sorge a La Bracala e, fra i suoi obiettivi, c’è quello di aiutare chi ha bisogno.

Obiettivi

Condividiamo il tempo che abbiamo a disposizione, stiamo insieme e producendo per la nostra comunità. Ognuno per quello che può, quando può, e chi ha bisogno di un aiuto può a sua volta rendersi utile. Basta iscriversi.

Natura Un momento dell'allestimento

Riscopriamo le radici culturali del nostro territorio, il mondo rurale con i suoi ritmi legati alla natura.

Sostegno

Sostegno potendo destinare a chi attraversa un momento di difficoltà le produzioni in eccesso o a cui i soci e i volontari hanno rinunciato.

Percorso didattico

Il progetto e la pratica dell’orto condiviso vanno però oltre. Il parco Carlo Alberto Dalla Chiesa, infatti, scopre ora una nuova vocazione, quella di un percorso didattico alla scoperta della piante orticole e aromatiche coltivate in cassoni di recupero.
Il tutto affiancato ad un mercatino dei prodotti a km 0.

Chi

Il progetto che vede coinvolte Misericordia, Avis, Polisportiva, Pro Loco e Welcome Riparbella. Il tutto grazie ai volontari delle associazioni del territorio e alle donazioni di AiutaRiparbella.

Campo La Bracala

Riparbella, Via del Commercio (zona Stazione Carabinieri)

Partecipa

Informazioni
Tel. 339 4797179
prolocoriparbella@gmail.com

I primi lavori e la prima produzione

Torniamo un po’ indietro nel tempo e ringraziamo ancora Massimo Pasquini per la disponibilità dei mezzi agricoli e per le lavorazioni “da artista della terra” e Pardino Pardini per la trinciatura del campo. Grazie ai volontari abbiamo posato la prima pietra di questo progetto e costruito i primi cassoni per ospitare l’orto sospeso al parco Dalla Chiesa.